Oggi parliamo di prevenzione.

 

Vi domanderete come mai nel terzo millennio, nel mondo occidentale, bisogna ancora parlare di prevenzione. E’ vero oggi le persone sono informate. Eppure purtroppo ancora oggi la carie è una delle malattie croniche più diffuse al mondo.

Si tratta di una patologia multifattoriale a carattere infettivo che, come vedremo, dipende da vari fattori. Ma alla base di tutto c’è sempre la presenza di una placca batterica cariogena (cattiva) che prevale su quella non cariogena (buona).

prevenzione

 

Fondamentale quindi non si tratta solo di curare la carie, ma rimuoverne la causa.

Una corretta gestione della carie deve prevedere quindi, come vedremo in seguito, una valutazione del rischio  individuale. Oltre all’applicazione di misure preventive.

La malattia si sviluppa dopo interazione nel tempo tra più fattori: batteri, carboidrati (introdotti con l’alimentazione), saliva (funge come elemento protettivo), abitudine al fluoro.

Un’alta concentrazione di batteri cariogeni, abitudini alimentari inappropriate, flusso salivare inadeguato, scarsa igiene orale e scarso uso di fluoro. Sono tutti fattori di rischio.

Ma è possibile intervenire. Eliminando ogni singola causa di rischio.

 

Vediamo insieme come:

 

Biofilm Batterico

Si tratta della placca descritta precedentemente. Se eliminiamo i batteri cariogeni non ci sarà carie. Il nostro studio ha introdotto nella pratica clinica test per valutare questo parametro. I test riescono a quantificare ed identificare le specie batteriche pericolose.

 

Abitudini Alimentari

I batteri per vivere e riprodursi hanno bisogno di carboidrati (zuccheri). Un’alimentazione ricca di bevande e/o alimenti ricchi di carboidrati ovviamente velocizza lo svilupparsi della carie. Soprattutto se poi non laviamo i denti. Ricordiamoci che sarebbe meglio per i ragazzi fare una sostanziosa merenda, lavandosi poi i denti. Piuttosto che mangiare poco, magari tutto il pomeriggio, senza mai l’utilizzo dello spazzolino.

 

Saliva

Non molti lo sanno ma è importantissima perché ha una azione protettiva a più livelli. Ha un’azione di detersione e lubrificazione perché contiene sostanze con capacità antibatteriche. E ha inoltre un’importante capacità “tampone”. Anche per la saliva, il nostro studio è in grado di fare dei test per valutarne l’efficacia protettiva. Si tratta di test semplici e veloci, eseguiti alla poltrona, che ci permettono di valutare quantità, qualità e capacità “tampone” della saliva. Oltre al conteggio dei batteri che determinano la carie.

 

 

Il protocollo individuale di prevenzione

Una volta raccolti questi dati il medico è in grado di identificare il rischio individuale di sviluppare la carie. A questo punto sarà possibile formulare un protocollo  individuale di prevenzione che sia il più specifico possibile per il singolo. Differenziando tra i rischi basso, medio o alto di ammalarsi.

A questo proposito sono fondamentali le sigillature.

 

Dai sei anni in avanti i piccoli cominciano la fase di permuta (cambiano i denti e cominciano a nascere i primi denti permanenti), i molari in particolare per la loro forma con solchi profondi e articolati, sono fortemente a rischio carie, anche per la scarsa abilità manuale del ragazzo nel lavarsi i denti. Nasce quindi la necessità di proteggere questi solchi con vernicette incollate al dente, che evitano l’accumulo di placca e la successiva inesorabile carie.

 

 

Prevenire è meglio che curare

In sintesi, come è stato già detto prevenire è meglio che curare, quindi vi indico di seguito poche e semplici raccomandazioni:

1 – controlli periodici, almeno ogni sei mesi, a partire da 4/5 anni d’età

2 – utilizzo di dentifrici fluorati

3 – controllo da parte dei genitori nella fase di igiene orale del ragazzo

4 – riduzione o controllo del consumo di zuccheri (bevande, caramelle, merendine ecc.).

 

Vi aspettiamo in studio per i controlli e i test. E se non riuscite a far lavare i denti ai vostri figli, tenete presenti le sigillature, per molte famiglie sono state un grande rimedio.

 

Contattaci per un appuntamento
© 2017 | Polispecialistico 4C srl Via Vittor Pisani 14, 2O124 Milano Tel +39 02 67 07 32 25 / +39 02 67 09 768 P.IVA O4641O1O964